La coscienza dell’ Ilva

Colpisce nella vicenda drammatica dell’Ilva quanto negli operai sia cresciuta nonostante tutto la consapevolezza dei problemi ambientali. La fabbrica viene difesa con la disperazione di chi si sente stretto tra scelte che non controlla: la necessità di lavorare e i danni alla salute che la produzione provoca, ma non è più quel muro cieco degli … Leggi tutto

Trasformazioni silenziose

Come si passa da una fase storica a un’altra? Teorie, tante sin dall’antichità. Negli ultimi due secoli il mutamento viene legato all’innovazione tecnologica o alla lotta di classe e si pensa persino a un’evoluzione conclusa con il trionfo del capitalismo, salvo piccole variazioni. Poca attenzione ai mutamenti del contesto culturale che tiene insieme intere epoche. … Leggi tutto

Obsolescenza programmata

Il consumismo non esiste da sempre e non è destinato ad essere il nostro futuro. È piuttosto una breve, drammatica parentesi nella storia. La civiltà contadina, e anche le città mercantili, non buttavano nulla. Riparavano, riusavano e, soprattutto, non producevano cose inutili. Persino gli abiti lussuosi di aristocratici e ricchi mercanti venivano trasmessi alla generazione … Leggi tutto

Giardino e giardinieri

Quando si scriverà il libro nero del capitalismo (un’enciclopedia, piuttosto) un capitolo esteso sarà sull’imbruttimento del mondo. Gli scempi ambientali e le macellerie sociali anche un elenco infinito di sfregi estetici e spirituali. Territori lacerati da oleodotti e grandi dighe, città deturpate da traffico e cemento, periferie informi e baraccopoli, tonnellate di rifiuti sparsi ovunque … Leggi tutto

Epoca che vai, energia che trovi

Dalla scoperta del fuoco l’energia ha scandito cambiamenti storici. Per millenni il legno ha sostenuto il mondo rurale, poi alla fine del Settecento il carbone ha messo in moto la Rivoluzione industriale europea, quindi il petrolio nel ventesimo secolo è stato il carburante dell’industrializzazione made in Usa, pur coesistendo con le energie del passato, con … Leggi tutto

Macchine e vita

Dai primi utensili prolungamento del corpo umano alle tecnologie sofisticate contemporanee, le macchine nascono ambigue: strumento di liberazione o di asservimento? Con la Rivoluzione Industriale la loro evoluzione sarà rapidissima. Non fu facile trasformare in operai gli artigiani e i contadini inurbati dopo l’esproprio delle terre comuni, la resistenza è stata ampia e tenace. Il … Leggi tutto

Rio+20 e lo sviluppo sostenibile

I governi hanno cominciato a discutere di problemi ambientali quarant’anni fa a Stoccolma ma già due anni prima l’Earth Day segnava il debutto della società civile mondiale con sensibilità ecologiche. I cambiamenti necessari sono arrivati proprio dalla società. Individui, piccoli gruppi, comunità, associazioni,imprese innovative hanno inventato produzioni efficaci e consumi compatibili con i modi di … Leggi tutto

La natura esiste ancora

Naturale è un aggettivo consumato per chi sostiene che “tutto è ormai cultura”, un’affermazione che esalta l’azione umana millenaria e crede nel primato assoluto della nostra specie. Ma la Tèrra ha ancora intere aree selvagge, anzi il selvatico, «integrità dove pulsa la vita», è ovunque pronto a manifestarsi (Gary Snyder), e la natura è tanto … Leggi tutto

Nuove città medievali

Dallo scorso anno più della metà della popolazione mondiale vive in città. Le megalopoli, spazi esplosivi per i problemi sociali e le condizioni ambientali, sono più di cinquanta ma si ipotizza che nei prossimi anni dovrebbero fermare la loro espansione ed essere affiancate da città medie. Il destino umano sembra comunque annodato in modo permanente … Leggi tutto

All’ipermercato di Gaia

Viviamo su un corpo celeste che ha una sua vita ma ce ne accorgiamo solo quando la terra trema o un vulcano erutta. Relegati nei millenni lontani caldo infernale, glaciazioni e collassi, la Terra nella psiche contemporanea sembra permanere ancora immobile al centro dell’universo, nata una volta per tutte e senza più evoluzione, percezioni antiche … Leggi tutto