Ambiente viziato

In queste pagine sono raccolte tutte le rubriche che, con continuità, Giuseppina Ciuffreda ha redatto per le pagine del Manifesto dall’aprile del 2011 al gennaio del 2013. In sole 50 righe, una volta alla settimana, la rubrica “Ambiente viziato” spaziava dai beni comuni alla storia dell’ecologia, dalle buone pratiche alle polemiche di attualità. Al centro di tutti gli 87 articoli, l’ambiente, sondato in ogni suo significato. Un lavoro di cesello e di buona scrittura che restituisce temi, idee e percorsi a volte sorprendenti. Nell’ultima parte della sua vita Giuseppina stava raccogliendo materiali per scrivere un libro “Ritorno alla Natura – Dai fumi di Londra alla Terra giardino – Storia di un movimento planetario”. L’opera, già impostata e con diversi appunti autografi, è rimasta incompiuta, ed è stata riversata, come tutto il suo archivio, nei fondi della Casa Internazionale delle Donne a Roma grazie al lavoro di Donatella Panzieri e Stefania Raspini.

Cerca
Generic filters
Exact matches only

Aprile 2011 / settembre 2011

La semplicità volontaria

Consumare è diventato un dovere civico. Per rilanciare la crescita economica dovremmo correre tutti a comprare, non si sa con quali soldi data la crisi…
Leggi tutto

Bellezza e ambientalismo

Una spinta alla nascita dell’ambientalismo è stata la bellezza. Non è un caso che la parola «ecologia» sia stata creata nell’Ottocento dallo zoologo tedesco Ernst…
Leggi tutto

Il battito d’ali di una farfalla

Salvare piante e animali minacciati di estinzione non hanno mai appassionato i politici, e anche molti ambientalisti, per farsi prendere sul serio, giurano:«Non siamo quelli…
Leggi tutto

Conservare per cambiare

Accade che le parole cambino significato nel tempo, fino a incarnare verità opposte. Proviamo con Conservatori e Progressisti. Chiusi al nuovo e ostili ai mutamenti…
Leggi tutto

L’economia dell’impoverimento

Un paradosso contemporaneo è la convinzione di poter controllare la natura ma non i mercati. Si manipola un organismo che opera magistralmente da tre miliardi…
Leggi tutto

Ottobre 2011 / marzo 2012

Vivere il ritmo ciclico

Per millenni il cielo stellato ha scandito la vita dell’umanità. In un mondo senza luce artificiale, la volta celeste dava orientamento e suscitava emozioni. Si…
Leggi tutto

La conversione ecologica a Rio +20

Sviluppo sostenibile e green economy saranno i temi principali del vertice mondiale di Rio de Janeiro nel prossimo giugno. Il primo è un concetto contraddittorio…
Leggi tutto

Industriali prima di Marchionne

Quando l’industria aveva radici nel territorio e le merci erano prodotte per durare, i tagliatori di teste e i Marchionne non erano la regola. Durante…
Leggi tutto

Dal Nimby al Niaby

«Perché non andare su Arturo a studiare direttamente i resti archeologici?». È la domanda che Salvor Hardin, sindaco del pianeta Terminus,fa a Lord Darwin, ambasciatore…
Leggi tutto

Il declino della democrazia

Se si segue la ragione e non l’ideologia è evidente che l’Alta velocità in Italia si può fare con utilità di tutti se funzionano i…
Leggi tutto

La casa del Ventunesimo secolo

Nonostante i fenomeni meteo estremi, come accaparrarsi gas e petrolio e tenersi stretto il carbone è la strategia ancora prevalente dei governi, lo abbiamo visto…
Leggi tutto

Aprile 2012 / agosto 2012

La coscienza dell’ Ilva

Colpisce nella vicenda drammatica dell’Ilva quanto negli operai sia cresciuta nonostante tutto la consapevolezza dei problemi ambientali. La fabbrica viene difesa con la disperazione di…
Leggi tutto

Trasformazioni silenziose

Come si passa da una fase storica a un’altra? Teorie, tante sin dall’antichità. Negli ultimi due secoli il mutamento viene legato all’innovazione tecnologica o alla…
Leggi tutto

Obsolescenza programmata

Il consumismo non esiste da sempre e non è destinato ad essere il nostro futuro. È piuttosto una breve, drammatica parentesi nella storia. La civiltà…
Leggi tutto

Giardino e giardinieri

Quando si scriverà il libro nero del capitalismo (un’enciclopedia, piuttosto) un capitolo esteso sarà sull’imbruttimento del mondo. Gli scempi ambientali e le macellerie sociali anche…
Leggi tutto

Epoca che vai, energia che trovi

Dalla scoperta del fuoco l’energia ha scandito cambiamenti storici. Per millenni il legno ha sostenuto il mondo rurale, poi alla fine del Settecento il carbone…
Leggi tutto

Macchine e vita

Dai primi utensili prolungamento del corpo umano alle tecnologie sofisticate contemporanee, le macchine nascono ambigue: strumento di liberazione o di asservimento? Con la Rivoluzione Industriale…
Leggi tutto

Settembre 2012 / gennaio 2013

L’evoluzione del Messia

Il 21 dicembre il mondo non è finito ma l’attesa mondiale di eventi straordinari non è nuova nella storia: apocalissi e ritorni divini hanno presa…
Leggi tutto

Quale innovazione?

Innovazione è una parola-chiave contemporanea. Le viene assegnato un valore positivo automatico, riversato sulle tecnologie. Motori di potenti cambiamenti mondiali, le novità tecnologiche governano la…
Leggi tutto

Il prezzo del lavoro

Sul lavorare nell’era del precariato tecnici e politici praticano un riduzionismo che impone a giovani e meno giovani un unico percorso: un lavoro a qualunque…
Leggi tutto

Humus, semi e giardinieri

Il suolo ha perso il suo manto e i re guaritori sono tornati ad Avalon da tempo. Diecimila anni fa in alcune regioni del mondo…
Leggi tutto